fbpx
I due versanti di Montemarcello
I due versanti di Montemarcello
I due versanti di Montemarcello

I DUE VERSANTI DI MONTEMARCELLO

Tellaro (SP) / medio / 38 km / 950 D+

k

DESCRIZIONE

Quella di Montemarcello è la salita ciclistica classica di chi pedala tra Lerici e la Versilia. Un percorso più facile e veloce delle splendide, più lunghe e impegnative salite nelle Apuane.

read more

A Montemarcello salgono tre strade, non si capisce come mai, ma così è. Una era strada militare, l’altra la strada vecchia e l’ultima la strada nuova. Tutte comunque decisamente zitte.

Il giro è breve, meno di 40 chilometri, ma di intensa bellezza per le molte viste mozzafiato. Il Golfo dei Poeti e le sue isole, il lungo crinale delle Cinque Terre, le impressionanti pareti di marmo delle Apuane, la foce del Magra. Il tutto condito con il passaggio in due dei borghi più belli d’Italia: Tellaro e Montemarcello.

Ma anche lo skyline di Ameglia visto dal basso, contro il blu del cielo e il verde della lussureggiante vegetazione, non è niente male. Pedalare per credere.

b

PROFILO TECNICO

Il piccolo giro che proponiamo, con partenza dalla piazzetta di Tellaro prevede la salita dalla bellavista di Lerici a La Serra, primo scollinamento a Zanego, breve discesa alla sellata delle quattro strade. Di nuovo salita, tratto in piano, breve discesa e strappo finale a Montemarcello. In prossimità delle prime case a fine salita, prendere a destra, passando proprio sotto il borgo vecchio.

read more

Sosta alla fontanella dove tutti i ciclisti si fermano, si aspettano, si ritrovano.
Si scende verso Ameglia e Bocca di Magra dalla strada nuova – sp30, bellissima e veloce discesa, ben asfaltata (per questa ragione conviene scendere di qui). Arrivati al livello del mare in prossimità del porto di Bocca di Magra, sulla destra seguire l’indicazione per Cafaggio e Ameglia. Con percorso intuitivo tra le case si arriva ad incrociare la sp28 che sale verso Ameglia vecchia e da qui a Montemarcello. Salita dolce e regolare che in circa tre chilometri riporta al borgo che domina il golfo di La Spezia. Da qui si scende di nuovo lungo la prima salita, con un tratto di un chilometro circa “traditore” in salita. Che tradisce sempre, anche i più allenati.

I percorsi sono in costante aggiornamento tuttavia, per le più recenti modifiche alla viabilità locale, alcune indicazioni potrebbero non corrispondere alla nuova viabilità.

EFFETTUA IL LOGIN PER OTTENERE LA TRACCIA

SOSTIENI IL PROGETTO LE STRADE ZITTE

L’obiettivo è tutelare e valorizzare il paesaggio italiano. Se condividi la nostra visione, se scarichi le tracce dei percorsi proposti, se vuoi che Turbolento continui a creare nuove Strade Zitte per far conoscere l’Italia meno conosciuta, sostieni il nostro progetto con la tua donazione.

BUONE PEDALATE - ENJOY YOUR RIDE